Progetto HOTsup: una risposta europea all’impatto del covid19 su istruzione e formazione universitaria

Durante il lockdown della primavera 2020, le università di ben 192 paesi nel mondo hanno dovuto sospendere le proprie lezioni frontali. Insegnanti e studenti si sono trovati distanti e le modalità di organizzare e seguire i corsi si sono completamente rivoluzionate: un cambiamento che ha avuto un impatto su oltre il 60% della popolazione studentesca mondiale. In un momento così critico, in cui anche le attività più elementari richiedono preparazione e presentano limiti, l’accesso all’istruzione si sta rivelando più che mai essenziale per garantire una rapida ripresa, promuovendo nel contempo le pari opportunità tra le persone di ogni estrazione sociale.

Ridurre l’impatto negativo di questa situazione si è dimostrata un’urgenza per l’intero settore dell’istruzione superiore non più rinviabile. Tutti i docenti hanno affrontato problematiche legate all’impossibilità di svolgere la propria lezione in classe insieme ai propri studenti e, tra queste, alcune hanno inciso negativamente sia sull’efficacia delle lezioni che sulla motivazione degli studenti. Il mondo universitario, quindi, ha affrontato e sta tutt’ora affrontando una profonda sfida e, soprattutto in un momento difficile come questo, è importante avere fiducia nella tecnologia come strumento in grado di contribuire a trovare le giuste risposte e gli aiuti necessari.

Il progetto HOTSUP risponde a questa sfida importante, ponendosi l’obiettivo di migliorare le competenze di professori ed educatori universitari per consentire loro di sviluppare contenuti di formazione digitale di alto livello promuovendo pari opportunità per gli studenti che frequentano in modalità virtuale/estesa. Il progetto mira a realizzare soluzioni pronte all’uso (per i problemi tecnici più frequenti) per migliorare le competenze dei docenti grazie a diverse metodologie pedagogiche, suggerendo loro strumenti online da utilizzare per sviluppare i contenuti delle lezioni nel modo più innovativo possibile.

Questa iniziativa paneuropea è nata grazie ad un round aggiuntivo di candidature che la Commissione europea ha reso possibile adottando una revisione del programma di lavoro annuale Erasmus+ 2020 e stanziando un ulteriore importo di 200 milioni di euro. HOTsup rientra tra i nuovi Partenariati Strategici finanziati da tale programma (partiti tra Marzo ed Aprile 2021) mirati a rafforzare l’istruzione e la formazione digitale tramite strumenti innovativi che siano in grado di garantire una formazione digitale inclusiva.

Gli obiettivi specifici del progetto includono:

  • Il miglioramento e l’innovazione dell’insegnamento online in modo da soddisfare le esigenze dell’istruzione superiore durante le lezioni in modalità virtuale/estesa;
  • La promozione dell’unione degli aspetti pedagogici, tecnici e tecnologici nella riprogettazione del percorso formativo. Infatti, per vincere la sfida che il progetto si trova davanti e colmare il divario tra lezioni in presenza e lezioni virtuali, gli insegnanti dovrebbero essere supportati nello sviluppo delle loro capacità e nell’innovazione nelle dimensioni pedagogica, tecnica e tecnologica;
  • L’evoluzione delle competenze dei docenti nei tre aspetti sopra evidenziati, considerati individualmente e nelle loro reciproche interazioni.

Il progetto HOTSUP è coordinato da un consorzio paneuropeo che collega cinque partner provenienti da Slovenia, Italia, Polonia e Spagna. La partnership, infatti, è composta da 4 Università (Università di Tecnologia di Poznan; Libera Università Maria SS. Annunziata di Roma; Università Ramon Llull di Barcellona; Università di Maribor) e dalla nostra società, ValueDo, che contribuirà in modo trasversale ai risultati del progetto, promuovendo l’innovatività degli stessi.

A causa delle restrizioni conseguenti la pandemia da corona virus, il primo meeting di progetto che avrebbe dovuto tenersi a Firenze nel nostro coworking space ha dovuto tenersi online, in due sessioni diverse. Nonostante questo cambio di programma”, i partner hanno dimostrato un forte spirito di adattamento: il meeting ha rinsaldato gli obiettivi comuni del partenariato e ha dato ufficialmente avvio alle attività.

Presto saranno lanciati sia il sito ufficiale del progetto che i profili social su Facebook, LinkedIn e Research Gate… avremo molto da raccontarvi nei prossimi mesi!

HOTSUP è un progetto di ValueDo, società che gestisce 91C:coworking space

91C:
Via Filippo Corridoni 91,
50134 Firenze
Email: info@91c.it
Telefono: +39 055 906 0171

ValueDo
via Filippo Corridoni 91,
50134 Firenze
www.valuedo.eu
Email: info@valuedo.eu
VAT 06592620485,
REA n. FI – 640770
Capitale sociale 10.000 €

Coworking:
Aperto dal lunedì al venerdì
dalle ore 9:00 alle 19:00.

Un progetto

Seguici su Facebook